Produzione

Innovazione del linguaggio e delle forme della musica, tecnologie del suono: sono questi gli obiettivi principali della produzione. Ispirandosi ai principi di qualità e sperimentazione che hanno caratterizzato il lavoro per e con Luciano Berio, Tempo Reale opera a livello territoriale, nazionale ed internazionale in collaborazione con musicisti, ricercatori e operatori culturali affrontando temi sempre nuovi (come l’improvvisazione e le tecniche interattive) e concretizzando soluzioni a cavallo tra tradizione e spirito di rinnovamento.  Le nuove produzioni e la loro ripresa sono costantemente presentate sia a Firenze che in contesti diversi: esse operano spesso nella definizione e nella realizzazione di spazi acustici flessibili, ma anche nell'occupazione musicale di spazi reali non convenzionali.

Tempo Reale al GRM di Parigi

Tempo Reale al GRM di Parigi

TEMPO REALE AL GRM DI PARIGI

Multiphonies 2008/09 - Parigi

Il concerto si colloca nella stagione Multiphonies dell’INA/GRM di Parigi ed è concepito come evento monografico sul lavoro di Tempo Reale. Per l’esecuzione di Altra voce di Luciano Berio saranno presenti i musicisti italiani Monica Bacelli e Michele Marasco. Tempo Reale eseguirà due opere di Berio ma anche due nuove prime esecuzioni assolute commissionate per l’occasione dal GRM.

Leggi tutto: Tempo Reale al GRM di Parigi

SDENG

SDENG

Audiovisual performance

Un'esperienza sonora e visiva che partendo da riferimenti alla musica futurista conduce ad un universo musicale con una forte presenza di elementi della società industriale e della quotidianità, rielaborati e organizzati in strutture di varia tipologia ritmica e gestuale.




Leggi tutto: SDENG

Visage

Visage

di Luciano Berio

Quando componevo Visage ero attratto, come sempre, da una ricerca che mi permettesse di allargare le possibilità di convergenza fra processi musicali e processi acustici, e di trovare equivalenti musicali delle articolazioni linguistiche. In questo senso si rivela fondamentale l’esperienza della musica elettronica, perché essa fornisce al compositore la possibilità concreta di assimilare musicalmente una vasta area di fenomeni sonori non riconducibili a codici musicali prestabiliti.



Leggi tutto: Visage